Perchè affidarti ad un property finder?
15 Giugno 2019

 

← INDIETRO

Ricevi gratuitamente i consigli da un consulente progettista.


 
 

 
 

Comprare casa può essere fatto su carta, in costruzione, di nuova costruzione o usata. In tutti questi casi c’è la difficoltà di interpretare come l’arte dell’architettura ha voluto circoscrivere lo spazio e se questi spazi sono idonei alle nostre necessità. Vediamo caso per caso:

Comprare sulla carta implica saper interpretare gli elaborati grafici e le planimetrie, cosa che non tutti sanno fare, però bisogna dire che molti sono disposti ad avventurarsi. Alcune volte mi domando: con una TAC faresti lo stesso?. Oggi gli studi professionali offrono la possibilità di vedere gli elaborati includendo un ipotetico mobilio, altri offrono la virtual experience in 3D affinchè ci sia una migliore percezione dell’utilizzo e dell’ampiezza degli spazi. In questi casi la valutazione tendenzialmente si sposta sui vani più che sulle misure fisiche. Però purtroppo alcuni utilizzano “furbamente” una scala grafica per il mobilio diversa da quella architettonica facendo rendere fittizziamente gli spazi più grandi. Nella mia lunga esperienza nel campo immobiliare i miei clienti hanno valutato come molto positiva la possibilità che ho offerto loro di inserire nelle planimetrie i propri mobili di casa. Questo ha aiutato loro a percepire l’ampiezza degli ambienti e per di più ha rappresentato per loro un risparmio visto che hanno potuto continuare ad usufruire dei mobili esistenti portatori di emozioni ed affetti.

Comprare in costruzione o nuova costruzione dove ancora le pareti non hanno l’intonaco o la tinta e non ci sono le rifiniture è difficile. Percepire razionalmente gli spazi diventa veramente complicato anche per alcuni esperti. Gli ambienti scuri per il colore rosso mattone e il grigio del cemento fanno che i volumi risultino piccolissimi. Mi è capitato più volte di dover fare il 3D con i mobili di casa e disegnarli sul pavimento grezzo per facilitare la comprensione.

Facciamo un ragionamento logico: se l’immobile è stato “progettato” si spera sia il risultato di uno studio architettonico che ha messo in armonia gli spazi, la funzionalità ed il confort abitativo avendo alle spalle i principi della progettualità e dei regolamenti edilizi. Quando affiora l’architetto che è in noi inizia il processo di ristrutturazione della casa ed iniziamo a buttare giù le pareti già costruite (sborsando ovviamente dei soldi) per adeguarle ai nostri gusti. Ma sarebbe da chiedersi: “le modifiche che stiamo apportando aiutano veramente ad aumentare l’armonia e la funzionalità degli ambienti?”. Con l’aiuto di un esperto questo sarà più facile.

Mi è capitato più volte di dover fare il 3D con i mobili di casa e disegnarli sul pavimento grezzo per facilitare la comprensione.

Quando visitiamo case usate non dobbiamo perdere di vista che sono ammobiliate, tinteggiate e rifinite secondo il gusto del proprietario il quale difficilmente sarà quello dell’acquirente. Si deve tener conto anche della vetustà dell’immobile. Ho visto perdere grandi occasioni proprio per il primo impatto, per quella sensazione di malessere che non ti permette di andare oltre, caso emblematico con i bagni. Un consulente professionale ti può aiutare ad interpretare gli spazi e ti può rassicurare se le trasformazioni ipotizzate sono veramente realizzabili.

Il “Property Finder”, quale tuo consulente professionale per l’acquisto, può darti anche questo aiuto progettuale per interpretare gli spazi, per rassicurarti che soddisfino le tue esigenze, quelle della tua famiglia e consigliarti nel miglior modo la trasformazione e la ristrutturazione. Solo così potrai acquistare con la massima serenità massimizzando il tuo investimento ed io questo servizio lo fornisco gratuitamente.

Se vuoi saperne di più, contattami →

 

Articoli correlati

18 Febbraio 2021

Come stimare il valore di mercato di un immobile

Ti insegnerò a calcole il valore di mercato di un immobile, cioè, di realizzo. Quello che verrà indicato al rogito notarile
10 Aprile 2020

Fiducia nel futuro?. Dipende!

Salve investitori, oggi voglio esprimere il mio pensiero sul futuro del mercato immobiliare dopo il COVID-19. In questo momento l’Italia, come sappiamo, è in forte difficoltà […]
24 Gennaio 2021

Hai comprato un alloggio soufflè?

Evita di comprare o vendere un alloggio "SOUFFLE'", cioè, lievitati nella loro superficie commerciale!!!